Notizie

Guasto all'acquedotto Sarcidano, riparazione in corso


Oggi, 12:00
meteo O-NO
20°C 27Km/h
Oggi, 18:00
meteo O
14°C 23Km/h
Domani, 00:00
meteo O-NO
11°C 14Km/h
Domani, 06:00
meteo NO
14°C 27Km/h
Domani, 12:00
meteo O-NO
18°C 29Km/h
Domani, 18:00
meteo O
13°C 19Km/h
meteo O
21°C 28Km/h
meteo O
21°C 28Km/h
meteo O
19°C 36Km/h
meteo O
19°C 36Km/h
meteo O
19°C 36Km/h
meteo O-SO
17°C 27Km/h


Paese

Dati Generali
Il paese di Usellus
È un piccolo paese della provincia di Oristano che vanta un patrimonio ricchissimo sia dal punto di vista naturalistico che da quello storico-archeologico. Attraversare il suo territorio significa inoltrarsi in paesaggi incantevoli e mutevoli, il paese si trova tra la Giara di Gesturi e il Monte Arci, di cui possiede una parte. Foreste, grotte, sorgenti e piccole cascate consentono a diverse specie animali, come il cinghiale, il gatto selvatico, la martora e diverse specie di uccelli, di trovare cibo, riparo e luoghi per riprodursi. Un territorio così accogliente insieme alla sua posizione strategica hanno catalizzato, in passato, l’attenzione di molte popolazioni che qui si sono succedute a partire dal Neolitico. I siti archeologici sono numerosissimi e di grande interesse, notevoli sono anche i resti del periodo romano, età di grande fermento e sviluppo del paese. Il centro abitato conserva ancora le case tipiche della tradizione rurale della zona, che presentano splendidi portali che si aprono sulle caratteristiche “lollas?. Da visitare la chiesa parrocchiale dedicata a San Bartolomeo (1750) e la chiesetta di Santa Reparata.
Il territorio di Usellus
Altitudine: 132/455 m
Superficie: 35,1 Kmq
Popolazione: 933
Maschi: 478 - Femmine: 455
Numero di famiglie: 355
Densità di abitanti: 26,58 per Kmq
Farmacia: via E. D' Arborea, 5 - tel. 0783 937004
Guardia medica: (Escovedu) - tel. 0783 938087
Carabinieri: via E. D`Arborea, 36 - tel. 0783 938022
Polizia municipale: via E. D'Arborea, 58 - tel. 0783 938001

FotoGallery



Storia

ESCOVÈDU, piccol villaggio della Sardegna nella provincia di Busachi, nel mandamento d’Ales. Nel medio evo contenevasi nella curatoria di Parte-Usellus dipartimento del giudicato di Arborea.

La sua situazione geografica è alla latitudine 39°, 58', e alla longitudine occidentale dal meridiano di Cagliari 0°, 11'. È posto a piè della Giara verso il maestro-ponente nella valle di Uselli, coperta a tramontana dalla mole del Brìghini, a ponente dalla maggior massa dell’Arcì. La giacitura sua è poco felice per la umidità che spesso è visibile e più nociva. L’aria che si respira in certi tempi è poco salubre, sebbene i nativi dopo la prima età non più patiscano dalla medesima.

Le case sono circa 60, le famiglie forse altrettante: le anime 220. Nell’agricoltura si impiegano circa 50 persone, nella pastorizia 5, nessuno nelle altre arti; perchè si fanno servire dagli artigiani della vicina Uselli. I telai non sono più di 40, e non è sempre che servono. La scuola primaria non si è ancora aperta.

Il monte granatico di Escovedu ha di dotazione starelli 300: ma non si seminano che starelli 260 di grano, 50 d’orzo, altrettanto di fave e poco di lino. Il grano suol rendere l’otto, l’orzo il dieci. Nella sponda del fiume coltivansi piante ortensi. Le vigne danno del vin bianco che sentesi crudo per difetto d’arte nel manifatturarlo. Pochissimi alberi fruttiferi son coltivati ne’ predii.

Tutto il territorio di questo villaggio non sopravanza li 900 starelli, de’ quali 50 non sono coltivabili, 40 sono occupati dal vigneto, e 200 si lasciano incolti per prato comunale. Rispettivamente al bestiame che si educa è un maggior spazio dell’uopo, e almeno una sua metà potrebbe di subito rendersi fruttifera, e darebbe la sussistenza ad altre dieci famiglie.

Pastorizia. Nell’anno 1837 si numeravano buoi per l’agricoltura 80, vacche mannalite 10, rudi 90, tori 9, pecore 500, cavalla 1, giumenti 30.

Religione. Questa chiesa è sotto la giurisdizione del vescovo d’Ales. Ha per patrono e titolare s. Antonio da Padova, e governasi da un prete che si qualifica vicario perpetuo.

Tradizioni

Feste e Tradizioni
Feste e Sagre a Usellus
15 Maggio: Sant'Isidoro e Sagra della pecora.
7 Luglio: Sant’Elia.
24 Agosto: San Bartolomeo - la festa inaugura, ogni anno, la “mostra di pittura e scultura”.
1° domenica di Settembre: Santa Lucia - Riti religiosi e festeggiamenti civili con canti, balli e pranzo in campagna.
8 Ottobre: Santa Reparata.